“Non dobbiamo mai dubitare che un piccolo gruppo di cittadini motivati e determinati possa cambiare il mondo.”
Margaret Mead

“Cosa posso fare per il mio quartiere o la mia città?”


Anche una domanda semplice come questa può mettere in difficoltà molte persone, perchè spesso trovare informazioni sui siti della Pubblica Amministrazione non è semplice. Presentiamo di seguito una proposta di attività che ciascun cittadino può attivarsi per organizzare, e le procedure per farlo a Genova:

1. Organizza una pulizia volontaria di aree pubbliche (spiagge, parchi, torrenti) seguendo la procedura apposita.
Ti suggeriamo anche di leggere l’articolo “Pulizia delle spiagge: istruzioni e consigli” scritto dai nostri amici dell’associazione The Black Bag, troverai molti spunti utili!

2. Fai proposte al tuo Municipio: chiunque può farlo. I regolamenti Comunali consentono inoltre a ogni gruppo di cittadini di compiere interrogazioni, interpellanze e petizioni (ex. art 73 del Regolamento Comunale). Vorresti più panchine o cicloposteggi, oppure hai altre idee per il quartiere? Ora sai come proporle.

3. Organizza una manifestazione (es: volantinaggio, presidio, corteo, sit-in…): ricordati di presentare con sufficiente anticipo il preavviso di pubblica manifestazione alla Questura e di munirti di tutte le altre eventuali autorizzazioni necessarie per il tipo di manifestazione scelta. Puoi trasmettere il modulo alla Questura Questura (es: all’Ufficio Ordine Pubblico) ai recapiti ufficiali che trovi online, consigliamo preventivamente anche un contatto telefonico per esser certi della ricezione e di aver seguito la procedura corretta (che nel tempo potrebbe cambiare). In caso la manifestazione richieda l’occupazione temporanea di suolo pubblico (es: con un banchetto, tavolino, gazebo… ) ricordati di richiedere il permesso tramite la apposita procedura.

4. Partecipa a un “Patto di collaborazione” con il Comune di Genova. Da solo o con altri cittadini, proponi interventi anche occasionali per la conservazione, manutenzione e abbellimento dei beni comuni urbani. Potrai in questo modo prenderti cura o “adottare” un giardino, aiula, una piazza o anche beni con una importanza storica o culturale! Consulta la procedura.

5. Effettua una segnalazione! Se vuoi segnalare disservizi o suggerimenti al Comune, puoi farlo tramite la piattaforma SegnalaCi, nata per raccogliere le osservazioni dei cittadini. Potrai geolocalizzare la tua segnalazione e allegare foto!
Se la tua segnalazione riguarda invece la gestione o abbandono di rifiuti, in alternativa puoi utilizzare anche l’app per smartphone CleanApp di Amiu Genova SpA.

6. Vuoi chiedere alla Pubblica Amministrazione dei dati specifici, ma non sai da dove partire? Tramite la nuova legge sull’accesso civico generalizzato o FOIA, è facilissimo e alla portata di tutti. Potrai sapere quanto denaro pubblico è costato un certo evento, chiedere indicatori ambientali e tanto altro ancora. Consulta la guida e scarica i moduli fac-simile proposti da The Good Lobby Italia.

7. Sei stato testimone di un presunto illecito o caso di corruzione? Puoi rivolgerti gratuitamente al servizio ALAC – Allerta Anticorruzione di Transparency International Italia, che ti aiuterà a circostanziare la tua segnalazione, capire a chi indirizzarla ed eventualmente si prenderà carico di portare avanti la segnalazione per te nei casi dove è possibile farlo.

7. Proponi a enti pubblici o privati del tuo quartiere di attivare punti di raccolta di riciclo virtuoso: olio esausto, scarpe usate, tappi ecc.

8. Unisciti a un’associazione o ad altra organizzazione: come dice il motto, “nessuno si salva da solo!” Sul sito del Celivo troverai tantissime realtà, suddivide per ambito (ambiente, sociale, animali…) e potrai proporti come un valido aiuto per le cause che ti stanno a cuore.