Testimonianze dai soci #1

Foto di Maurzia e altri volontari

Maurizia Gregorio, socia e volontaria di Cittadini Sostenibili, racconta l’incontro e la sua esperienza con l’associazione

L’incontro con l’associazione

Mi chiamo Maurizia Gregorio e la mia avventura come volontaria in Cittadini Sostenibili comincia nell’estate del 2021. Quello che mi ha particolarmente colpito dell associazione e’ la sua mission, che si prefigge con piccoli gesti di affrontare problemi importanti legati alla crisi ambientale in modo propositivo con un forte accento alle azioni pratiche e alla responsabilità personale e collettiva.

Questo approccio positivo mi ha permesso, come semplice cittadina, di mettere in pratica azioni per ridurre l’impatto di miei comportamenti e scelte quotidiane. Penso che compiere gesti pratici con un obiettivo chiaro permetta di sentirsi parte della risoluzione di un problema. Agire in questo modo aumenta il senso di appartenenza e il livello di speranza!

Spesso di temi ambientali si tratta con accenti foschi e catastrofici, invece che parlare di azioni pratiche che ci rendano co-costruttori di un futuro migliore. L’aver ascoltato e messo immediatamente in pratica alcune buone pratiche per sostenere l’ambiente mi ha convinta che anche come imprenditrice potevo fare la mia parte. La mia azienda, Novilinguists srl, da sempre sensibile a temi di carattere sociale,’ è una società di traduzioni che svolge la sua attività quotidiana avendo a cuore le relazioni con dipendenti, fornitori e clienti nonchè l’ambiente per quanto possibile.

Il sostegno al bando “Zena Green School”

Mi e’ parso dunque naturale sostenere il progetto associativo Zena Green School. Il progetto si pone l’obiettivo di sviluppare anche tra i banchi di Scuola un approccio pratico e creativo per imparare concetti chiave come sostenibilità, economia circolare, riutilizzo di risorse attraverso la realizzazione e la manutenzione di orti didattici che stimolano a tutto tondo lo sviluppo di diversi saperi. La coltivazione di un piccolo orto scolastico rappresenta infatti un’attività interdisciplinare dove si impara facendo. Permette di sviluppare la manualità, il rapporto reale con il tempo e gli elementi climatici. Favorisce la capacità del prendersi cura di qualcosa, saper aspettare per ottenere e vedere un risultato. Appoggiare questa iniziativa con una piccola donazione mi è sembrato fondamentale per poter fare la mia parte, anche come imprenditrice.

Vorrei che il mio piccolo gesto pratico ispirasse altri imprenditori come me; sostenere progetti a carattere sociale che abbiano come obiettivo la sostenibilità e la solidarietà intergenerazionale è una mission imprescindibile. Siamo interdipendenti e corresponsabili e possiamo costruire tutti insieme il nostro futuro nel rispetto del patto intergenerazionale. Occorre dimostrare che la solidarietà e la generosità esiste anche nel mondo dell’ impresa, su questi temi molto trascurati. Il mio gesto dimostra che parte del profitto di un’impresa può essere destinato a progetti virtuosi, che generano nuova consapevolezza su problemi etici e ambientali. Temi su cui l’impresa oggi non può rimanere ai margini sentendosi esonerata.

Maurizia Gregorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.